Serafino Zani presenta  ‘Passami il sale’, la nuova collezione per la tavola disegnata da Konstantin Grcic. Il nuovo gruppo
di oggetti nasce da
un progettista attento
al delicato equilibrio fra modi del produrre
e linguaggi espressivi.
Proseguendo la ricerca
su un uso contemporaneo dell'acciaio come materiale del quotidiano, solido
e duraturo ma allo stesso tempo garbatamente elegante, i nuovi prodotti raccontano in modo inconsueto tipologie quotidiane del panorama domestico: il vassoio,
il cestino, le posate
da insalata, la serie di pezzi da fuoco in acciaio.

Il linguaggio minimale
di Grcic reinterpreta l'acciaio attraverso geometrie basiche, asimmetrie e tagli netti, come origami metallici di estrema semplicità, capaci di fare sentire la mano di chi li ha realizzati.
"Lavorare con Serafino Zani mi offre la possibilità
di confrontare il mio modo di lavorare con la produzione italiana su
un terreno che ritengo molto interessante e che chiamo la Casa-Fabbrica. Serafino Zani è un'azienda contemporanea,  industriale e particolarmente attenta
al design, ma ha allo stesso tempo un legame molto forte con il proprio territorio e con il fare degli artigiani.

Utilizza i mezzi
di produzione industriale senza dimenticare i saperi della manodopera. Credo
ci sia una grande qualità
nel cercare di utilizzare
i mezzi industriali, ricordando che scegliere
una tecnologia o un macchinario è come scegliere un utensile: entrambi non valgono
in quanto tali, ma perchè, attraverso il progetto, sono in grado di fare sentire
il tocco della persona che
li ha realizzati."